Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla cupidigia

Frasi sulla cupidigia. Trova decine di Frasi sulla cupidigia con immagini da copiare e condividere.
Frasi sulla cupidigia di Dante Alighieri

0

Piangiamo sulla povertà, ma non inteneriamoci per l’avarizia nemmeno se è l’avarizia di un povero.



L’avaro è procuratore de’ suoi beni, e non signore.




I pensieri dell’avaro sono pesanti e lividi come il metallo ch’egli ama.



L’avarizia e il lusso, rovinosi malanni che hanno fatto crollare tutti i grandi imperi.


Potrebbero interessarti anche



All’avaro accade come allo smeriglio.




Gli uomini odiano coloro che chiamano avari solo perché non ne possono cavar nulla.



La barba la portano gli avari per non comprare la cravatta.



Bisogna fuggire l’avarizia perché è un difetto molto brutto e cattivo, ma bisogna amare l’economia che è buona virtù e sorella della prudenza; essa è un grande aiuto alla carità.



Chi serba, Dio non gli dà.



Il prodigo è arrogante, l’avaro è meschino. La meschinità è meglio dell’arroganza.




Allo Stato il denaro è necessario come i nervi che lo sostengono, e quando vi siano numerosi gli avari, essi devono esser considerati come la base e il fondamento di quello.



L’avaro non dà volentieri nemmeno quello che gli avanza.



La gratitudine guarda al passato e l’amore al presente; paura, avarizia, lussuria e ambizione guardano al futuro.



Fino a quel punto misera e partita da Dio anima fui [papa Adriano V], del tutto avara: or come vedi, qui ne son punita.




Questi fuor cerchi, che non han coperchio piloso al capo, e papi e cardinali, in cui usa avarizia il suo soperchio.



L’avarizia è la radice di tutti i mali.



Maladetta sie tu, antica lupa, che piú che tutte l’altre bestie hai preda per la tua fame sanza fine cupa!



L’avaro non fa mai bene se non quando tira le calze.


Potrebbero interessarti anche



La avarizia è metropoli d’ogni ribbalderia.



Della miseria sua causa è l’avaro.



Ai poveri mancano molte cose, ma agli avari manca tutto.



L’avarizia è la forma più sensuale di castità.



Si diceva della vecchia Sarah, duchessa di Marlborough, che non mettesse mai i puntini sulle “i”, per risparmiare inchiostro.



Con la mancanza di collera si vinca la collera;



L’avaro diventa ricco facendo mostra di essere povero, mentre il prodigo s’impoverisce facendo mostra di essere ricco.



Perfino le persone prodighe diventano, con un avaro, oculate, attente improvvisamente alla ripartizione delle spese.



L’avarizia degli uomini è tanto grande che ciascuno s’ingegna quanto può di prender molto dagli altri e di render poco.



L’avaro è come l’idropico; quanto più beve, più ha sete.



Chi serba, serba al gatto.



Il parsimonioso è il più ricco degli uomini, l’avaro il più povero.



Un avaro non può mai essere virtuoso.



Il generoso sta al prodigo come il parsimonioso all’avaro.



L’avaro spende lo stretto necessario: il prodigo, tutto il superfluo.



Avaro. Smodatamente desideroso di conservare ciò che altre brave persone vorrebbero tanto ottenere.



Chi sparagna, vien la gatta e glielo magna.



L’avarizia in età avanzata è insensata: cosa c’è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta?



L’avarizia comincia dove finisce la povertà.



L’avaro non fa del bene a nessuno, ma fa a sé stesso il male peggiore.



Dio ha dato per penitenza all’avaro che né del poco né dell’assai si contenti.



L’avaro, se ricco, non ha nessun parente.