Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sui Figli
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla Tristezza

2

Perché le ferite esterne si rimarginano e le ferite del cuore rimangono sempre aperte? Sono sempre lì, non smettono di sanguinare, come a ricordarci che il dolore non se ne va.



Solitudine... dimora costante, perpetua e obbligata della mia anima.




Il mio paradosso? Sentirsi solo anche in mezzo a tanta gente...


La tristezza è un sentimento che tutti abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita. La tristezza può essere provocata da una lotta, da una perdita, da un fallimento oppure semplicemente dalla noia. Può anche essere il prodotto di una reazione ai pensieri e alle emozioni più profonde. La tristezza è in parte un'emozione positiva o normale, poiché può servire come segnale di allarme che ci aiuta a prendere consapevolezza di qualcosa di importante. Tuttavia, quando dura troppo a lungo, la tristezza può diventare insidiosa e interferire con le nostre relazioni, il nostro lavoro o il nostro benessere generale. Ecco perché è importante affrontare la tristezza e imparare ad andare avanti.



Verso sera quando il sole ci lascia, torno dove il mio cuore ha iniziato a vacillare... chiudo gli occhi e subito la mente vola da te, ostinata nel continuare a pensarti... Tu non ci sei, non incontro più il tuo sguardo ne sento più la tua voce, ma il ricordo non mi abbandona... troppo forte il dolore per qualcosa di unico che stava nascendo, troppo fredda è la mia anima senza il tuo sorriso a scaldarla. E in riva a quel lago lascio una lacrima... una goccia d'amore.


Potrebbero interessarti anche



L'estate che fugge è un amico che parte.




La sofferenza è come il sole che sorge e poi tramonta lasciando la scia di un passato che se ne va.



Vorrei poterla proteggere, vorrei poterli proteggere tutti, ma il fatto è che io sono, anche, il più debole e non riesco a difendere nemmeno me stesso.



Tutta la tristezza e la solitudine che uno porta dentro prima o poi uscirà fuori... tra l'indifferenza delle persone che ci circondano... rendendolo ancora più solo...



La solitudine è la mancanza di avere accanto una persona che ti ama con tutta l'anima.



Ciò che mi fa incazzare è che domani riderai e gioirai con le tue amiche. Già dimentica dei giorni passati a dirmi del tuo volermi così tanto bene. C'è solo amarezza in questo cuore ferito, amarezza e amore. Ed entrambi bruciano troppo forte per estinguersi a breve.




Io non ho mai avuto una tristezza che un'ora di lettura non abbia dissipato.



Parlare di un problema lo risove già per metà. Un buon consiglio fa il resto.



Le amarezze della vita sono sempre dietro l'angolo pronte a pugnalarci alle spalle, bisogna essere forti, quando la tristezza ci assale in certi momenti bisognerebbe saperla tenere a bada, prima che essa prenda in mano le redini.



Le lacrime sono pezzi di anima che dichiara la sua voglia di esistere.




Arriverà un giorno in cui tutto cesserà di tormentarmi.



Lacrime. Gocce di solitudine, gocce di tristezza, piccoli fiume di parole mai dette, mai ascoltate Lacrime. Gocce di ricordi mai dimenticati, gocce di dolori soffocati. Lacrime. Piccoli fiumi di Speranza, di gioie condivise, di Amicizia. Lacrime, ora scorrete pure, liberate il mio Cuore da troppo tempo svuotato...



Ieri il destino mi ha portato un altra volta vicino te, nel tuo paese. Ma tu non c'eri. Non c'eri nel bar, dove vendono i dolci con la ricotta così buona. Non c'eri sulla piazza. Non c'eri al lago, che non tanto tempo fa nei tuoi occhi specchiava il mio sguardo e sorriso alla luce del sole tramontando. Non c'eri perché sei nel mio cuore. Ma quando te ne vai?



Mi sembra che tutti noi guardiamo troppo alla Natura e viviamo troppo poco con essa.


Potrebbero interessarti anche



Stavo facendo del male a tutti. Era rimasto qualcosa che avessi toccato senza rovinarlo?



Si fa presto a cantare che il tempo sistema le cose si fa un po' meno presto a convicersi che sia così.



È facile parlare di amore alla mia età, dicono, ma allora come lo chiami quel sentimento che sta nelle mie lacrime?



La solitudine è come un tarlo che rode senza tregua, logora, tormenta...



Non lasciare mai che le lacrime attraversino il tuo viso, perchè la gente è cattiva e sulle rovine delle tue sconfitte costruisce i muri delle sue vittorie.



Ed è così, come sei venuto te ne sei andato... ed ora... nel mio cuore rimane solo un gran vuoto. Una ferita che non guarirà mai, perché quello che più mi manca sei tu e questo mi pesa tantissimo. Questa lontananza finirà con l'uccidermi. Solo tu mi puoi salvare.



Com'è difficile far capire ad una persona quello che siamo veramente senza essere scoperti totalmente, senza avere la paura che può colpirci proprio lì, nel nostro punto più fragile e farci cadere per sempre.



Il dolore non è mai solo dolore, è insegnamento e crescita. Ti schiaccia, ma nello stesso tempo ti fortifica. Apprezzerai ancor di più i momenti di gioia.



Non auguro a nessuno di vivere quello che sto passando io, perchè conoscendo il disagio di oggi, molte persone si suiciderebbero... Spero che Qualcuno da lassù si accorga di me, sperando che trovi una soluzione, bella o brutta, di porre fine alle mie sofferenze.



Capisci l'atrocità del dolore quando vedi la morte portare via tuo figlio. Non credo che il sorriso possa mai tornare quello di un tempo.



Nonostante oggi ci sia il sole fuori, qui dentro fa molto freddo... un freddo dal quale non è possibile ripararsi.



Piangere è come la droga: quando inizi non smetti più.



Cè un periodo in cui tutto va male... Io voglio cose concrete nella mia vita. Voglio il tuo amore.



E anche se dovesse piovere per sempre... una di quelle gocce non scivolerà mai via, ma resterà sul volto e farà pensare che di questa pioggia qualcosa resta sempre... anche quando non ci saranno più nuvole.



Chi sta peggio di colui che è triste? Colui che si è abituato alla tristezza.



Ci sono giorni in cui hai solo voglia di chiuderti in casa a piangere, ma sono i momenti come questi che devono darti la forza di rialzarti e continuare a vivere.



La tristezza è pacata perchè sa che inutile, ma è forte perchè sa di poter vincere.



Sono momenti che purtroppo non si dimenticano, mancano proprio le parole e il non poter far niente per tornare indietro ci distrugge l'anima, facendoci cadere il cuore in frantumi... vicina al dolore delle famiglie delle povere vittime vi stringo in un forte fortissimo abbracci!



E fuggi la tristezza, perché questa entra nei cuori che sono attaccati alle cose del mondo.



La sofferenza crea l'arte quando a soffrire è l'artista.



È vero ci sono giorni in cui vorresti morire, svanire, non esistere più. Momenti in cui non riesci a trattenere le lacrime che scorrono cocenti rigando il tuo volto. Attimi in cui vorresti fare a pezzi la tua vita, il mondo e gridare: "non è giusto! Non potete farmi soffrire così". Ma ricordati sarai solo nel tuo dolore, nessuno piangerà con te, nessuno ti capirà. E allora sorridi anche quando i tuoi occhi sono umidi. Ridi anche quando il tuo cuore sta piangendo. Il mondo riderà con te.



Ridere e scherzare non sempre vuol dire essere felici, a volte si ride e si scherza per dimenticare che si vorrebbe piangere.