Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla Povertà

Frasi sulla Povertà. Trova decine di Frasi sulla Povertà con immagini da copiare e condividere.
Frasi sulla Povertà di Lucio Anneo Seneca, William Shakespeare

0

La felicità è sempre soggetta all'invidia: la sola miseria non è invidiata da nessuno.



A volte è difficile fare la scelta giusta perché o sei roso dai morsi della coscienza o da quelli della fame.




Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco ma sono in tanti.



La povertà e la spietata realtà mi forzarono a decidere prontamente.


Potrebbero interessarti anche



Eravamo così poveri che a Natale il mio vecchio usciva di casa, sparava un colpo di pistola in aria, poi rientrava in casa e diceva: spiacente ma Babbo Natale si è suicidato.




Alcune persone pensano che il lusso sia l'opposto della povertà. Non lo è. È l'opposto della volgarità.



Che cos'è l'avarizia? Vivere in povertà per paura della povertà.



La pigrizia cammina così lenta che la povertà non fa grande fatica a raggiungerla.



La rabbia rende arguti gli uomini ottusi, ma li mantiene poveri.



Più poveri siamo interiormente, più cerchiamo di arricchirci esteriormente.




Quale nobile esempio delle soavi leggiinglesi! Permettono ai poveri persino d'andare a dormire!



È grande chi sa esserepovero nella ricchezza.



Con la ricchezza aumentano le preoccupazioni. Con la povertà non diminuiscono.



Il mio sogno è quello di Picasso: avere tanto denaro da poter viveresereno come i poveri.




Debbo molto; non ho nulla; il resto lo lascio ai poveri.



Vieni, compiangiamoli quelli che stanno meglio di noi.Vieni, amica, e ricordache i ricchi han maggiordomi e non amici,e noi abbiamo amici e non maggiordomi.



Se una libera società non può aiutare i molti che sono poveri, non dovrebbe salvare i pochi che sono ricchi.



Ho visto un funerale così povero che non c'era neanche il morto nella cassa. La gente dietro piangeva. Piangevo anch'io senza sapere il perché in mezzo alla nebbia.


Potrebbero interessarti anche



I miei genitori erano così poveri che ho festeggiato il mio 16° compleanno quando ne avevo 35!



È assai sorprendente che le ricchezze degli uomini di Chiesa si siano originate dai princìpi di povertà.



Alla povertà manca molto, all'avidità tutto.



Una donna povera che non sia onesta è una prostituta, ma una ricca è una signora alla moda.



La carità separa il ricco dal povero, l'aiuto solleva il bisognoso e lo pone allo stesso livello dei ricchi.



Chi non può permettersi di pagare l'affitto è in affitto. Chi può permettersi di pagare l'affitto è proprietario.



Il sistema socialista rappresenta il più alto tentativo dell'umanità di dare, anche su questa terra, giustizia e uguaglianza ai poveri.



I ricchi non possono vivere su un’isola contornata da un mare di povertà. Noi respiriamo tutti la medesima aria. Dobbiamo dare ad ognuno una possibilità, almeno una possibilità fondamentale.



Non è una vergogna l’essereumili e poveri, ma il non fare nulla per migliorare le proprie condizioni.



Sia la povertà che la ricchezza sono il risultato del pensiero.



Uno squilibrio tra ricchi e poveri è la malattia più antica e fatale di tutte le repubbliche.



Che cosa hanno a che fare i poveri con l'animo e con lo spirito?



Si può esserevecchi e conservare giovane il cuore; si può esserepoveri e mantenere un animo nobile.



Il nazionalismo è l'unicaconsolazione dei popolipoveri.



I miei figli non hanno mai avuto i vantaggi che avevo io: sono nato povero.



La povertà è gratis.



I prediletti dell'Onnipotente sono i ricchi che hanno l'umiltà dei poveri, ed i poveri che hanno la magnanimità dei ricchi.



Non devono esserci poveri e non c’è peggiore povertà di quella che non ci permette di guadagnarci il pane, che ci priva della dignità del lavoro.



Nella vita il denaro non è la cosa più importante, ma la sua mancanza ti impedisce di occuparti delle cose più importanti.



Perché i bambini del Terzo Mondo muoiono di fame? Chiedetelo al Fondo Monetario Internazionale.



I poveri sono il luogo teologico dove Dio si manifesta e il roveto ardente e inconsumabile da cui Egli ci parla.



Povero non è chi ha poco, ma chi vuole di più.