Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sull’Amore Finito

L'amore finito è qualcosa che per alcuni non è mai stato amore, per altri una cosa inevitabile. L’amore finito è una delle più grandi sofferenze. Quando qualcosa che abbiamo amato così tanto e abbiamo condiviso con la persona che amiamo non c’è più, il dolore può essere devastante. L’amore finito è un argomento complesso che suscita numerose emozioni contrastanti. Da una parte c'è la tristezza per un amore perduto, dall'altra c'è sollievo o liberazione da una relazione tesa o infelice.
Frasi sull’Amore Finito di Pablo Neruda, Roberto Gervaso, Marcel Proust, Gabriel García Márquez

2

Molto spesso, per riuscire a scoprire che siamo innamorati, forse anche per diventarlo, bisogna che arrivi il giorno della separazione.



È meglio aver amato e perso che non aver amato mai.




Per amare qualcosa bisogna rendersi conto che potremmo perderla.


Le frasi sull’amore finito possono aiutarci a fare chiarezza nella nostra mente e a prendere le distanze da un sentimento doloroso e difficile da gestire. Le frasi possono rappresentare anche un invito ad apprezzare l’amore che abbiamo vissuto anziché rimuginarci su quanto sia durato poco o quanto in fretta si sia esaurito. Dobbiamo invece ricordarci che nessuna relazione è mai stata sprecata, anche se non ha funzionato come previsto, poiché abbiamo imparato qualcosa di noi stessi ed è stato comunque un bellissimo viaggio.



Qualche volta le cose buone vanno in frantumi affinché cose migliori possano arrivare.


Potrebbero interessarti anche



Se fosse morto saprei almeno chi ho perduto e chi sono io. Adesso non so più niente. Tutta la mia vita è sprofondata dietro di me come in quei terremoti in cui la Terra si divora da sé. Sprofonda dietro di voi man mano che fuggite.




Esiste, forse, un sentimento più illusorio dell’amore?



Sempre l’amore ignora la sua profondità fino all’ora del distacco.



Amore e fiori non durano che una primavera.



Ognuno porta in fondo a sé stesso come un piccolo cimitero di coloro che ha amato.



L’inferno è la sofferenza di non poter più amare.




La morte è il finale di una vita, non di una relazione.



L’amore è anche imparare a rinunciare all’altro, a saper dire addio senza lasciare che i tuoi sentimenti ostacolino ciò che probabilmente sarà la cosa migliore per coloro che amiamo.



Fummo quello che non si racconta né si ammette, ma che mai si dimentica.



Di un amore finito ti mancano anche i momenti brutti, anche le infelicità.




Mai avere rimpianti: se è andata bene è meraviglioso, se è andata male è esperienza.



Incontrarsi, conoscersi, amarsi e poi separarsi è la storia triste di tanti cuori.



L’amore è un breve piacere, accompagnato da un secolo di dolori.



L’inferno è non amare più.


Potrebbero interessarti anche



Debolezze. Tu non ne avevi. Io ne avevo una: amavo.



Il piacere dell’amore dura un momento, il dolore dell’amore dura una vita.



Perché è la perdita la misura dell’amore?



Una separazione è come un’amputazione: sopravvivi, ma perdi una parte di te.



A un cuore in pezzi nessuno s’avvicini senza l’alto privilegio di aver sofferto altrettanto.



L’amore è come la guerra: facile da iniziare, ma difficile da fermare.



Le storie non finiscono finché non abbiamo chiuso tutti i conti, finché non ci abbiamo messo un punto con la testa o con il cuore.



Sono così vicino a te che ho freddo vicino agli altri.



Il più bel momento dell’amore è quando ci si illude che duri per sempre; il più brutto quando ci si accorge che dura da troppo.



Per un attimo le nostre vite si sono incontrate, le nostre anime si sono sfiorate.



Amare è così breve, dimenticare così lungo.



Il mio amore giace sanguinante.



Quel bacio d’addio che somiglia al saluto, quell’ultimo sguardo d’amore che diventa la più acuta fitta di dolore.



Non dire mai addio perché addio significa andare via e andare via significa dimenticare.



Perché amare se quando finisce ci provoca così tanto dolore? Ci piace sapere che non siamo soli.



La pioggia fina salta sopra i marciapiedi, noia moschina e tu, tu guardi ma non vedi che è finita e fra le dita non ci sono che fotografie.



Quando qualcuno se ne va è perché c’è qualcun altro che sta per arrivare.



Si può mai ricordare l’amore? È come evocare un profumo di rose in una cantina. Puoi richiamare l’immagine di una rosa, non il suo profumo.



Riaccendere un amore è come riaccendere una sigaretta. Il tabacco s’invelenisce; l’amore, anche.



Amare e vincere è la cosa migliore. Amare e perdere, quella immediatamente successiva.



Solo l’amare, solo il conoscere conta, non l’aver amato, non l’aver conosciuto.



È davvero raro che ci si lasci in buon accordo, perché se si fosse in buon accordo, non ci si lascerebbe.