Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla Sfortuna

0

Essere superstiziosi è da ignoranti, ma non esserlo porta male.



Sciagurati coloro che, per non essere scellerati, hanno bisogno della religione.




Bisogna seminare anche dopo un cattivo raccolto.


Le frasi sulla sfortuna sono spesso un modo di esprimere la frustrazione, l’insoddisfazione ed il malessere che ci assale quando qualcosa non va come vorremmo. Quando le cose sembrano andare male e non abbiamo alcun controllo sulla situazione, è naturale volerci rivolgere a qualcuno o qualcosa per chiedere aiuto.



Chi muore ricco muore disgraziato.


Potrebbero interessarti anche



Lo sventurato non bello, e maggiormente se vecchio, potrà esser compatito, ma difficilmente pianto. Così nelle tragedie, ne' poemi, ne' romanzi ec. come nella vita.




Lasciate a se stesse, le cose tendono a andare di male in peggio.



Se la Legge di Murphy può andar male, lo farà.



Niente va mai così male che non possa andar peggio.



Quando uno non distingue più i banditi dagli sceriffi vuol dire che è nella merda.



Le mentitranquille non possono essere perplesse o impaurite, ma affrontano la fortuna o la sventura al loro proprio passo personale, come un orologio durante una tempesta.




Al gioco sono sfortunatissimo. Sono l'unico al mondo cui capita una mano di poker con cinque carte senza che ce ne siano due dello stesso seme.



La sfortuna raramente danneggia la fermezza d'animo.



Le avversità possono essere superate solo immaginando come sarebbe il mondo se i nostri sogni finalmente si avverassero.



La grandi storie d'amore si dividono in due grandi categorie: quelle sfortunate e quelle infelici.




Sfortunato è colui che non può guadagnarsi alcuni amici sinceri durante la sua vita e più sfortunato è colui che li ha avuti e poi persi. (attraverso le sue azioni).



Prima o poi, la peggiore combinazionepossibile di circostanze è destinata a prodursi.



Qualunque cosa vada male, c'è sempre qualcuno che l'aveva detto.



Quando la fortuna è favorevole non conviene insuperbirsi, né lasciarsi opprimere quando ci volta le spalle.


Potrebbero interessarti anche



Per chi è sempre sfortunatofare nulla è quanto di meglio possa fare.



Quale uomo si è mai dato la colpa per la propria sfortuna?



A nessuno la fortuna pare tanto cieca quanto a coloro che non ne sono beneficati.



In tempi di prosperità di amici sarai pieno; in tempi di avversità non uno su venti.



Fintanto che siamo fortunati lo attribuiamo alla nostra bravura; per la nostra sfortuna diamo credito agli dei.



La sfortuna non esiste! E' un'invenzione dei falliti... e dei poveri...



Fatti coraggio: il colmo della sventura non durerà a lungo.



La cattiva sorte ci mostra chi non sono i veri amici.



Io non ho mai sentito un uomomattiniero, gran lavoratore, prudente, attento nei suoi guadagni, e rigorosamente onesto, che si lamentasse della cattiva fortuna.



La felicità è fatta di sventure evitate.



La maggior parte delle sfortune sono il risultato del tempo utilizzato male.



Non c'è senso a farsi otto chilometri a piedi per pescare quando si può essere altrettanto sfortunati sotto casa.



Non possiamo né contare tutti gli sventurati, né piangerne uno solo degnamente.



La felicità e la disgrazia sono a volte così vicine una all'altra che si confondono. Il nostro cuore come un pendolo oscilla sempre tra loro due.



Che cosa dovrebbe dire allora uno di fronte ad ogni avversità? Io ho fatto pratica per questo, io mi sono addestrato per questo.



Niente è più ridicolo della disgrazia, altrui naturalmente.



Non importa quanto male vadano le cose, tu devi continuare a vivere, anche se la cosa ti uccide.



Non si è mai sventurati se non per propria colpa.



Quando c'è bisogno di toccar ferro o legno, ci si accorge che il mondo è fatto di alluminio e plastica.



Non c'è limite a quanto le cose possano andare male.



La felicità nasce dalla sfortuna. La sfortuna è nascosta in seno alla fortuna.



Fortuna o sfortuna nascondono la frustrazione per l'imponderabile.