Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sui Figli
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla Schiavitù

Frasi sulla Schiavitù. Trova decine di Frasi sulla Schiavitù con immagini da copiare e condividere.
Frasi sulla Schiavitù di Abraham Lincoln, Jean-Jacques Rousseau, Lucio Anneo Seneca, Mahatma Gandhi

4

Preferisco una libertà pericolosa ad una schiavitù pacifica.



Come non vorrei essere uno schiavo, non vorrei essere un padrone. Questo esprime la mia idea di democrazia.




Se la schiavitù non è sbagliata, niente è sbagliato.



La disobbedienza è il reale fondamento della libertà. Gli obbedienti sono nati per essere schiavi.


Potrebbero interessarti anche



Schiavo è chi aspetta che qualcuno venga a liberarlo.




Quelli che non si muovono, non si accorgono delle loro catene.



La necessità è il pretesto per ogni violazione della libertà umana. È l’argomento dei tiranni; è il credo degli schiavi.



La guerra è pace. La libertà è schiavitù. L’ignoranza è forza.



Preferisco essere una ribelle, che una schiava.



Una volta che un uomo ha assaporato la libertà, non si accontenterà mai di essere uno schiavo.




La conoscenza rende inadatti ad essere schiavi.



Non sapevo di essere uno schiavo finché non ho scoperto di non poter fare le cose che volevo.



Ogni volta che sento qualcuno pronunciarsi a favore della schiavitù, provo il forte desiderio di fargliela sperimentare di persona.



Quelli che non vogliono ragionare, sono dei bigotti, quelli che non possono, sono degli sciocchi, e quelli che non osano, sono degli schiavi.




Penso che dobbiamo sbarazzarci della schiavitù o dovremmo sbarazzarci della libertà.



Vorrei che tutti leggessero. Non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo.



Nessuno è abbastanza bravo da governarne un altro senza il suo consenso.



La schiavitù non è stata eliminata, è stata allargata a tutte le razze.


Potrebbero interessarti anche



Il denaro che si ha è uno strumento della libertà. Quello che si insegue è uno strumento della schiavitù.



Coloro che negano la libertà agli altri non la meritano.



Non è libero chi è schiavo della carne.



La libertà è il potere di scegliere le proprie catene.



Nessuno è più schiavo di colui che crede di essere libero senza esserlo.



Lavorare senza amore è schiavitù.



Gli schiavi felici sono i nemici più agguerriti della libertà.



Nel momento in cui uno schiavo decide che non sarà più schiavo, le sue catene cadono. La libertà e la schiavitù sono stati mentali.



La ragione rende schiavi tutti coloro le cui menti non sono abbastanza forti da dominarla.



La dittatura perfetta avrà le sembianza di una democrazia. Una prigione senza muri nella quale i prigionieri non sogneranno di fuggire. Un sistema di schiavitù dove, grazie al consumo e al divertimento, gli schiavi ameranno la loro schiavitù.



Nessuno è nato schiavo, né signore, né per vivere in miseria, ma tutti siamo nati per essere fratelli.



I desideri, anche più innocenti, hanno questo di brutto, che ci sottomettono agli altri e ci rendono schiavi.



Il denaro che si possiede è strumento di libertà; quello che si insegue è strumento di schiavitù.



Il denaro non rappresenta se non una nuova forma di schiavitù impersonale, al posto dell’antica schiavitù personale.



L’amore è un rapporto tra uno schiavo ed un tiranno.



La libertà è incompatibile con l’amore. Un amante è sempre uno schiavo.



L’amore che non si rinnova ogni giorno diventa un’abitudine e si trasforma in schiavitù.



Siamo schiavi delle leggi, per poter essere liberi.



Non è libero chi è schiavo del proprio corpo.



Se per te è impossibile vivere solo, sei nato schiavo.



Io vivo per dominare la vita, non per essere schiavo.



L’uomo è un essere oscuro, è padrone di sé solo nelle tenebre e di giorno ritorna alla schiavitù.