Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sulla Calunnia
Frasi sul tradimento
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Pazienza
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Autori
×

Frasi sull'Ingiustizia

Le frasi sull'ingiustizia riflettono la realtà di una società in cui le persone sono ancora soggette ad abusi, discriminazioni ed esclusione. L'ingiustizia è un fenomeno che riguarda tutti i paesi del mondo e che può assumere forme diverse: dall'esclusione sociale alla violenza, dalle discriminazioni a livello economico alle ingiustizie legali. La lotta contro l'ingiustizia non è solo un impegno morale ma anche un obbligo giuridico. La Costituzione italiana, per esempio, prevede l’uguaglianza della legge e il diritto al giudizio equo.
Frasi sull'Ingiustizia di Socrate, Epicuro, Platone

0

Là fuori, oltre a ciò che è giusto e a ciò che è sbagliato, esiste un campo immenso. Ci incontreremo lì.



Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia, commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo. È la qualità più bella di un buon rivoluzionario.




Io non preferirei né l'uno né l'altro; ma, se fosse necessario o commettere ingiustizia o subirla, sceglierei il subire ingiustizia piuttosto che il commetterla.


Le frasi sull'ingiustizia sono un modo per esprimere la nostra rabbia nei confronti di questo dramma e lottare per un mondo più equo. L'ingiustizia è una delle piaghe peggiori della nostra società, una presenza costante che tutti noi, in qualche modo, abbiamo dovuto affrontare. La sofferenza provocata dall'ingiustizia è spesso insopportabile, soprattutto quando colpisce persone innocenti o più deboli.



A forza di accettare l’ingiustizia, non vedrai più l’ingiustizia.


Potrebbero interessarti anche



Chi commette un'ingiustizia è sempre più infelice di quello che la subisce.




È accaduto così in tutte le epoche del mondo che alcuni hanno lavorato e altri hanno, senza lavoro, goduto di una gran parte dei frutti. Questo è sbagliato, e non deve continuare.



Il capolavoro dell'ingiustizia è di sembrare giusto senza esserlo.



Non vedremo sbocciare dei santi finché non ci saremo costruiti dei giovani che vibrino di dolore e di fede pensando all’ingiustizia sociale.



Non c’è nulla che sia più ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali.



Piove sul giusto e piove anche sull'ingiusto; ma sul giusto di più, perché l'ingiusto gli ruba l'ombrello.




Non credo che siamo stretti parenti, ma se Lei è capace di tremare d’indignazione ogni qualvolta si commetta un’ingiustizia nel mondo, siamo compagni, il che è più importante.



Quando le leggi non vengono derivate dai costumi o quando una nuova legge ne contraddice una vecchia che non è stata abrogata, la legge, diventa confusa, e l'ingiustizia è, quindi, inevitabile.



Il mondo è iniquità: se l'accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice.



Un'ingiustizia fatta all'individuo è una minaccia fatta a tutta la società.




Il progresso è l'ingiustizia che ogni generazione commette con il consenso dei propri predecessori.



Non è nella rassegnazione, ma nella ribellione di fronte alle ingiustizie, che noi ci affermeremo.



È difficile non essereingiusti verso chi si ama.



Voi mancate di pietà: non volete essere nient’altro che giusto, il che vuol dire che siete ingiusto.


Potrebbero interessarti anche



Nulla è più ingiusto che far parti uguali fra disuguali.



In questa lotteriaa volte paghi moltorispetto alle tue colpe.



Dannosissima è l'ingiustizia, che ha mezzi per nuocere.



La punizione è giustizia per l'ingiusto.



Lo smodato amore di ricchezze, se contro giustizia, è empio, e se con giustizia, è vergognoso; perché è condotta indecorosa risparmiare in modo sordido, anche se in conformità con la giustizia.



Deve stimarsi poco vivere in una città dove possano meno le leggi che gli uomini.



Tutto è giusto, anche l'opposto. Solo che, comunque, non è mai corretto.



Un'ingiustizia non va commessa mai neppure quando la si riceve.



Il supremo male che possa capitare è commettere ingiustizia; non vorrei né patirla né commetterla, ma, fra le due, preferirei piuttosto patire che commettere ingiustizia.



Il massimo dell’ingiustizia è essere scambiato per onesto pur non essendolo.



Non indignarsi di fronte all'ingiustizia equivale ad esserne complice.



Non esiste un modo corretto di fare un'azione scorretta.



In generale la giustizia è uguale per tutti, perché è utile nei rapporti sociali; ma in casi particolari, e a seconda dei luoghi e delle condizioni, risulta che la stessa cosa non è giusta per tutti.



Se subisci un'ingiustizia, consolati: la vera infelicità consiste nel commetterla.



È meglio soffrire un torto che commetterlo.



Vendicarsi di un torto ricevuto è togliersi il conforto di gridare all'ingiustizia.



Estrema giustizia, estrema ingiustizia.



Dove troverai le leggi più numerose, lì troverai anche le più grandi ingiustizie.



La giustizia è umana, tutta umana, nient'altro che umana; è farle torto riportarla, da vicino o da lontano, direttamente o indirettamente, a un principio superiore all'umanità.



Nessun uomo riuscirà a salvarsi qualora vorrà opporsi lealmente a voi o al popolo e impedire che nella sua patria avvengano ingiustizie e illegalità.



Commettere ingiustizia è peggio di subirla.



Ci possono esseremomenti in cui siamo impotenti a prevenire l'ingiustizia, ma ci non ci deve mai essere un momento in cui manchiamo di protestare.