Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Sincerità
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sui Figli
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sull’infelicità

Frasi sull’infelicità. Trova decine di Frasi sull’infelicità con immagini da copiare e condividere.
Frasi sull’infelicità di Giacomo Leopardi, Arthur Schopenhauer, Lucio Anneo Seneca

8

La felicità non esiste. Esistono solo momenti e gradi d’infelicità.



Non credete mai di primo acchito all’infelicità degli uomini. Chiedete loro solo se riescono ancora a dormire. Se sì, va tutto bene.




L’uomo è sempre stato infelice perché dimentica quello che ha, e cerca di ottenere ciò che non può realizzare.



Non c’è nulla sulla faccia della terra, nulla che respiri o cammini, nulla di così infelice come l’uomo.


Potrebbero interessarti anche



Tutta l’infelicità degli uomini deriva da una sola cosa: dal non sapersene stare tranquilli in una stanza.




La felicità è sempre uguale, ma l’infelicità può avere infinite variazioni, come ha detto anche Tolstoj. La felicità è una fiaba, l’infelicità un romanzo.



Il culmine della felicità si raggiunge quando l’infelicità è insolitamente vicina.



Un bravo artista è destinato ad essere infelice nella vita: ogni volta che ha fame e apre il suo sacco, vi trova dentro solo perle.



La miseria o infelicità è prodotta da: mancanza di consapevolezza, o avidya, egoismo, passioni, avversioni, attaccamento alla vita e paura della morte.



Non sono così felice come voi credete né così infelice come vorrei credere.




Vissero infelici perché costava meno.



L'infelicità deve essere commisurata non tanto al male in sé, quanto al carattere di chi soffre.



Quasi tutta l’infelicità nella vita viene dalla tendenza a dare la colpa a qualcun altro.



Va, figliuola mia prediletta, […] Vivi, e sii grande e infelice.




Essere infelice è un’abitudine. Essere felice è un’abitudine. La scelta è tua.



L’infelicità è definita al meglio come il divario tra le nostre capacità e le nostre aspettative.



Sono irritato dalla felicità di tutti questi uomini che non sanno di essere infelici.



Se progetti deliberatamente di essere meno di quello che sei capace di essere, allora ti avviso che sarai infelice per il resto della tua vita.


Potrebbero interessarti anche



La privazione dell’infelicità è semplicemente meglio dell’infelicità.



L’uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché la realtà delle cose non può appagarlo.



Il segreto per essere infelici è di avere il tempo di chiedersi continuamente se si è felici o no.



Non c’è niente di più comico dell’infelicità.



La pubblicità è un mezzo studiato per rendervi scontenti di ciò che avete e farvi desiderare ciò che non avete.



Quando si pensa ad un infelice, si pensa alla sua infelicità. Ma l’infelice non pensa alla sua infelicità; ha l’anima colma di qualsiasi pur minimo sollievo che gli sia concesso desiderare.



Se non ci fosse, a questo mondo, l’infelicità, ci potremmo credere in paradiso.



Suddivisione della popolazione mondiale in quelli che soffrono l’infelicità e quelli che la percepiscono.



Essendo [gli uomini] sempre infelici, che meraviglia è che non sieno mai contenti?



Lo stolto è felice e infelice allo stesso modo che il saggio.



La ricerca dell’infelicità riesce sempre.



Dei giorni felici della nostra vita ci accorgiamo solo quando hanno ormai lasciato il posto a giorni infelici.



Tutti gli uomini per necessità nascono e vivono infelici.



Se un mio film riesce a far sentire infelice una persona in più, allora sento di aver fatto il mio lavoro.



“E vissero tutti infelici e scontenti”. Così, per non ingannare il suo bambino termina le favole.



L’origine del sentimento profondo dell’infelicità, ossia lo sviluppo di quella che si chiama sensibilità, ordinariamente procede dalla mancanza o perdita delle grandi e vive illusioni.



Essere felici è facile, ma imparare a non essere infelici può essere arduo.



Si dica ciò che si vuole! Il momento più felice di chi è felice è quando si addormenta, come il momento più infelice di chi è infelice è quando si risveglia.



David Maria Turoldo ha scritto un libro dal titolo: “Anche Dio è infelice”. Non si salva nessuno.



Non esistono grandi scoperte né reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.



Qualcuno diceva: ha qualcosa addosso, come una specie di infelicità.



La preghiera riesce difficile, perché i nostri desideri sono troppo vasti e troppo futili.