Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulle coincidenze

Frasi sulle coincidenze. Trova decine di Frasi sulle coincidenze con immagini da copiare e condividere.
Frasi sulle coincidenze di Roberto Gervaso, Giorgio Faletti

0

Nulla è per caso.



– Signore, magari è una coincidenza.– Ora sei un detective ragazzo, non puoi più credere alle coincidenze, non ne hai il permesso.




Il successo non è un caso. È duro lavoro, perseveranza, apprendimento, studio, sacrificio e, soprattutto, amore per ciò che stai facendo o che stai imparando a fare.



Ci sono un po’ troppe coincidenze.


Potrebbero interessarti anche



Chi non crede nelle coincidenze le perde.




Nulla è per caso.



Nessuno accetta il caso come causa del proprio successo, ma solo del proprio fallimento.



I detective non hanno il permesso di credere alle coincidenze.



Non è il caso che tu creda di aver perso tempo e fatica, se hai imparato per te stesso.



C’è un filo che lega cose apparentemente lontane. Alcuni lo chiamano coincidenza, ma è un filo invisibile… Beh, la canzone che arriva per alcuni di voi è un filo invisibile!




La nostra vita quotidiana è bombardata da coincidenze o, per meglio dire, da incontri fortuiti tra le persone e gli avvenimenti chiamati coincidenze.



Volere, significa avere il coraggio di esporsi a degli svantaggi; esporsi così significa tentare il caso e giocare.



Io reputo che la fama degli scrittori ottimi soglia essere effetto del caso più che dei meriti loro.



La vita è tutta fatta di coincidenze.




La coincidenza non ha madre, Delia! La coincidenza è solo illusione.



Il suo arrivo non può essere una coincidenza.



Non importa quanto sofisticate siano le nostre scelte, o quanto bravi siano a dominare le probabilità: il caso avrà comunque l’ultima parola.



Il più grande piacere che io conosca è fare una buona azione di nascosto, e in modo che venga scoperta per caso.


Potrebbero interessarti anche



Le nostre opinioni coincidono quasi sempre con i nostri interessi.



Se potessi, scriverei una gigantesca enciclopedia sulle parole ‘fortuna’ e ‘coincidenza’. È con queste parole che si scrive il Linguaggio Universale.



Quanto bene e quanto male si fa per caso.



La coincidenza è logica.



La carriera dell’uomo nell’universo ci impone di chiederci se per caso egli non benefici di qualche raccomandazione.



Le coincidenze non esistono: siamo solo marionette mosse dalla nostra incoscienza.



La vita è un’avventura con un inizio deciso da altri, una fine non voluta da noi, e tanti intermezzi scelti a caso dal caso.



I due maggiori tiranni del mondo: il caso e il tempo.



Non esistono coincidenze.



Bisogna rifare dieci volte, cento volte lo stesso soggetto. Niente, in arte, deve sembrare dovuto al caso.



Le coincidenze, a volte, sono i segnali misteriosi della vita, ai quali bisogna credere.



In questo mondo non esistono coincidenze, esiste solo l’inevitabile.



Caso è lo pseudonimo di Dio quando non vuole firmare.



Sai, sono molto pragmatici in merito alle coincidenze. Ne hanno sentito parlare, ma non ne hanno mai vista una.



Un uomo deve decidere se stare dalla parte del giusto o dalla parte del vincitore. Qualche volta le due cose coincidono.



Vuol dire che io, come Dio, non gioco ai dadi, e non credo nelle coincidenze.



La fotografia è una breve complicità tra la preveggenza e il caso.



Nulla avviene a caso, tutto secondo ragione e necessità.



La vendetta e la giustizia a volte coincidono.



Come gli scacchi o la scrittura la fotografia è una questione di scelta tra una serie di possibilità, solo che, nel caso della fotografia, il loro numero non è finito, ma infinito.





Noi non possediamo nulla al mondo, perché il caso ci può togliere tutto tranne il potere di dire “io”.