Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sui Figli
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla Pigrizia

Frasi sulla Pigrizia. Trova decine di Frasi sulla Pigrizia con immagini da copiare e condividere.
Frasi sulla Pigrizia di Samuel Johnson

0

Va' dalla formica, o pigro, guarda le sue abitudini e diventa saggio.



Il fallimento non è l'unicapunizione per la pigrizia; vi è anche il successo degli altri.




L'invenzione, secondo me, deriva direttamente da un certo ozio, forse addirittura da una certa pigrizia.



Se sei un pigro, non essere un solitario; se sei un solitario, non essere un pigro.


Potrebbero interessarti anche



Il non fare nulla è la cosa più difficile del mondo, la più difficile e la più intellettuale.




Ogni settimana, abbiamo bisogno di un giorno di pigrizia.



Tuttavia è nella nostra pigrizia, nei nostri sogni, che la verità sommersa a volte viene a galla.



Fare mezzo giro è un cattivo modo per proseguire un viaggio.



Tutti vogliono salvare il mondo ma pochi aiutano la mamma a lavare i piatti.



La pigrizia ce lo aveva rapito prima della morte.




Nessuna legge, per quanto rigorosa, può fare il pigro attivo, il dissipatore previdente o l'ubriacosobrio.



Il mio nome è Bond...Vaga Bond.



La pigrizia danneggia la salute e la tasca.



Per gli ignavi è sempre festa.




La pigrizia è madre: ha un figlio, il furto, e una figlia, la fame.



Persino le mani che fanno corone di spine sono da preferire alle mani oziose.



È impossibile godere pienamente dell'ozio a meno di non avere tante cose da fare.



La carità, un errore che invitava la plebe alla pigrizia.


Potrebbero interessarti anche



L’abitudine genera rassegnazione. La rassegnazione genera apatia. L’apatia genera inerzia. L’inerzia genera indifferenza.



Questo stesso far nulla ed essere completamente inattivi reca piacere.



La sola autentica sclerosi è la sclerosi dello spirito.



Essere sempre fermi significa spesso essereostinati.



Laddove tutti sono «uguali» (o vengono costretti a sembrare uguali) la passività dei sudditi è assicurata, ma è assicurata anche l’assoluta debolezza della società.



L'Italia è l'antica terra del Dubbio. Il dubbio è un gran scappafatica; lo direi quasi il vero padre del dolce far niente italiano.



Nel nostro mondo l'ozio è diventato inattività, che è tutt'altra cosa: chi è inattivo è frustrato, si annoia, è costantemente alla ricerca del movimento che gli manca.



È meglio con nobiletemerarietàcorrere il rischio di esseresoggetto a metà dei mali che temiamo che restare nella smidollata inerzia per paura di ciò che potrà accaderci.



La tua generazione è una pigra mollezza domenicale... Mi mette a disagio!



La logica è una forma di pigrizia mentale.



Se ci esercitiamo ad affrontare sempre meno e a provare sempre piú piacere, la daremo vinta alle cose commerciali.



Non intraprendere affatto alcuna azione è di per sé un atto immorale.



Per una mente attiva, la pigrizia è più dolorosa del lavoro.



Non fare altro che brontolare, e non agire - ecco come si butta via la propria vita.



La pigrizia è il rifiuto di fare non soltanto ciò che annoia, ma anche quella moltitudine di atti che senza essere, a rigore, noiosi, sono tutti inutili.



La cosa più deliziosa non è non aver nulla da fare: è aver qualcosa da fare, e non farla.



Gli uomini sono generalmente pigri e pronti a soddisfare se stessi e a intimidire l'operosità altrui chiamando impossibile ciò che è soltanto difficile.



I pigri hanno sempre voglia di far qualcosa.



I disastrieconomici iniziano con la filosofia del fare di meno e volere di più.



​La mia ambizione è ostacolata dalla mia pigrizia.



Tutto rimane acceso, niente spento. Tutto aperto, niente chiuso. Tutto iniziato, niente concluso.



C'è un'arte che s'impara vivendo. È l'arte del non fare.