Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sull'Ozio

Frasi sull'Ozio. Trova decine di Frasi sull'Ozio con immagini da copiare e condividere.
Frasi sull'Ozio di Oscar Wilde, Lucio Anneo Seneca, Samuel Johnson

0

È un peccato il non fare niente col pretesto che non possiamo fare tutto.



Chiunque pratichi la non azioneÈ occupato a non essere occupato.




L'ozio è il principio di tutti i vizi, il coronamento di tutte le virtù.



Ho evitato Internet ma solo fino a quando l'avvento del web non l'ha trasformata in una tale magnifica opportunità di perdere tempo da non poterle più resistere.


Potrebbero interessarti anche



Proprio in quest’ozio obbligatorio e incensurabile è sempre consistita e consisterà la principale attrattiva della carriera militare.




La vita delle persone che lavorano è noiosa. Interessanti sono le vicende e le sorti dei perdigiorno.



Chi s'attrista pensando all'ozio, non può essere ozioso, e desto è colui che crede di dormire.



L'ozio cammina così lentamente, che tutti i vizi lo raggiungono.



L'uomo ozioso non sa godersi il riposo.



Un uomo istruito è un uomo ozioso che ammazza il tempo studiando.




C'è molta differenza tra una vitatranquilla e una vita oziosa.



Nell'ozio, nei sogni, la verità sommersa viene qualche volta a galla.



Quando sono in campagna vorrei vegetare come la campagna.



La donna oziosa ha polvere in ogni dove.




Sono stanco e stufo di essere stanco e stufo.



Senza l'ozio il pensiero filosofico non esisterebbe, non potrebbe esserecreato né capito.



L'ozio è il segreto della perfezione e il fine della perfezione è la giovinezza.



Stare fermi e non fare altro che pensare, vuol dire anche crescere.


Potrebbero interessarti anche



L'ozio ha mandato in rovina molti re e molte città opulente.



L'invenzione, secondo me, deriva direttamente da un certo ozio, forse addirittura da una certa pigrizia.



Nel nostro mondo l'ozio è diventato inattività, che è tutt'altra cosa: chi è inattivo è frustrato, si annoia, è costantemente alla ricerca del movimento che gli manca.



Quattro sono le cose che a conoscerle mi hanno resa più saggia: l'ozio, il dolore, un amico, e un nemico.



Rilassarsi troppo significa arrugginirsi.



Le qualità essenziali per diventare un legislatore sono l'ignoranza, l'ozio e il vizio.



Che giovano a quell'uomo ottant'anni passati senza far niente? Costui non è vissuto, ma si è attardato nella vita; né è morto tardi, ma ha impiegato molto tempo per morire.



L'eresia è il frutto d'un po' di scienza e d'ozio.



Lunghe passeggiate tengono svegli il cuore e la mente, l'ozio li addormenta entrambi.



La nostra esistenza è qualcosa di essenzialmente irrequieto: per questo motivo l'inattività completa ci risulta tosto insopportabile, determinando la più spaventosa noia.



Se da giovane ozierai da vecchio patirai.



L'ozio è dolce, sono le sue conseguenze che sono crudeli.



L'ozio avvilisce e il lavoro nobilita: perché l'ozio conduce uomini e nazioni alla servitù; mentre il lavoro li rende forti ed indipendenti.



Di troppo riposo non è mai morto nessuno.



L’ozio quando è troppo completo ti inchioda piú dell’occupazione piú frenetica.



Se l'uomo potesse trovare il modo, restando ozioso, di sentirsi utile e fare il suo dovere, ritroverebbe una parte della sua beatitudine.



Una piccola conoscenza che agisce vale infinitamente di più di una grande conoscenza che è oziosa.



L'iniziativa è meglio del riposo.



Stare in ozio richiede un fortesenso di identità personale.



C'è un'arte che s'impara vivendo. È l'arte del non fare.



L'inerzia e l'indolenza dell'uomo talvolta riescono a fare più vittime di una guerra.



Essere capaci di riempire intelligentemente le ore di ozio è l'ultimo prodotto della civiltà, e al giorno d'oggi pochissime persone hanno raggiunto questo livello.