Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sul disordine

Frasi sul disordine. Trova decine di Frasi sul disordine con immagini da copiare e condividere.
Frasi sul disordine di Leo Longanesi, Konrad Lorenz

0

Studiare la storia significa abbandonarsi al caos, ma nello stesso tempo conservare la fede nell’ordine e nel senno.



Nella schiera dei ratti non c’è nessun ordine gerarchico. La schiera attacca compatta un grosso animale da preda e i membri più forti portano il contributo maggiore alla sua conquista.




Questo che voi chiamate ordine è uno sfilacciato rattoppo della disgregazione.



La nostra ricchezza è il disordine, che poi è anche la nostra miseria.


Potrebbero interessarti anche



La noia segue l’ordine e precede le bufere.




In ogni caos c’è un cosmo, in ogni disordine un ordine segreto.



La cosa che tormenta di più un uomo è quella che non gli hanno ordinato di fare.



Io volevo il caos, perché nel caos avrei potuto creare modelli tutti miei.



Ma procediamo con disordine. Il disordine dà qualche speranza. L’ordine nessuna. Niente è più ordinato del vuoto.



L’ordine dell’idee deve procedere secondo l’ordine delle cose.




E’ nel grande ordine che vi è un piccolo disordine.



Caos è il nome che indica un peculiare pre-oggetto del mondo nella sua totalità e del signoreggiare cosmico.



L’ordine è il piacere della ragione: ma il disordine è la delizia dell’immaginazione.



L’ordine è necessario per garantire la libertà, ma non è sufficiente. Bisogna garantirla anche dalla stanchezza morale, dall’egoismo, dalla paura.




L’arte del progresso è di preservare l’ordine in mezzo al cambiamento e di preservare il cambiamento in mezzo all’ordine. La vita rifiuta di essere imbalsamata viva.



Non c’è stile di vita così debole o stupido quale quello che è regolato dall’ordine, dal metodo e dalla disciplina.



C’è un ordine che produce bellezza e vita, e un disordine da cui provengono deformità e morte.



C’è meno disordine nella natura che nell’umanità.


Potrebbero interessarti anche



Ben venga il caos, perché l’ordine non ha funzionato.



La fantasia non è altro che un aspetto della memoria svincolato dall’ordine del tempo e dello spazio.



Chi prega non può venire a patti con il disordine, sa armonizzare bene ogni cosa.



Ogni ordine è un atto di equilibrio di estrema precarietà.



L’ordine è necessario per non perdersi, il disordine per ritrovarsi.



Il genio artistico agisce come quelle temperature estremamente elevate che hanno il potere di dissociare le combinazioni di atomi e di raggrupparli in un ordine assolutamente contrario, rispondente a tutt’altro tipo.



Dal caos Dio creò un mondo e dalle grandi passioni nasce un popolo.



Io accetto il caos, ma non son sicuro che lui accetti me.



Nel caos c’è la fertilità.



Ognuno è cosmo tessuto di caos e bellezza.



Confusione è parola inventata per indicare un ordine che non si capisce.



In filosofia si deve calare nell’antico caos e sentircisi a proprio agio.



Il compito attuale dell’arte è di introdurre il caos nell’ordine.



La tesi che l’uomo cerca Dio per il disordine che percepisce in sé non tiene conto che l’uomo sembra preferire il disordine.



Il sacro è l’agitazione prodiga della vita che, per durare, l’ordine delle cose incatena, e che l’incatenamento tramuta in scatenamento, in altri termini in violenza.



Sotto la fragile crosta della civiltà si agita il freddo caos. E in certi posti il ghiaccio è pericolosamente sottile.



Non c’è ordine morale puro come la tempesta.



La civiltà inizia con l’ordine, cresce con la libertà, e muore nel caos.



L’ordine non esiste naturalmente. Deve essere imposto.



La sanità è la negazione del caos!



Gli eufemismi del ragionamento ortodosso (la gente semplice, le classi modeste) esprimono molto bene il concetto essenziale, ovvero la sottomissione all’ordine stabilito.



Una tendina di velo ci separa dal caos, dal nulla.