Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla rivalità

Frasi sulla rivalità. Trova decine di Frasi sulla rivalità con immagini da copiare e condividere.
Frasi sulla rivalità di Publio Ovidio

4

Non mi piace chiunque trasformi la solidarietà in competizione, la carità in marketing, l’elemosina in esibizionismo.



Come non essere ottimista! I miei avversari si sono rivelati finora esattamente quelle canaglie che avevo sospettato.




Domina la tua paura e dominerai il tuo avversario.



La vecchiaia è il momento ideale per uscire dalla competizione, per smettere di cercare conflitti, per arrabbiarsi meno.


Potrebbero interessarti anche



In una società basata sullo spirito di competizione, non ci può essere fratellanza; e nessuna riforma, nessuna imposizione, nessuno metodo educativo potrà generarla.




Contro individui concordi, anche la potenza dei re s’infrange: ma la discordia e la sedizione offrono infiniti vantaggi agli avversari.



Non è onesto sospettare nell’avversario dei motivi più bassi dei propri.



Trattare il tuo avversario con rispetto è dargli un vantaggio a cui non ha diritto.



No, non sono un avversario della cultura: non mi fa alcun male.



Si è sempre in naturale antagonismo con i genitori e in simpatia con i propri nonni.




La competizione tra capitalismo e socialismo non va temuta: le ragioni del secondo sono più forti di quelle del primo.



La competizione porta alla sconfitta. Persone che tirano la corda in due direzioni opposte si stancano e non arrivano da nessuna parte.



In una coppia di sportivi invidia e competizione ci sono. Vedere che la tua fidanzata va così bene non è facile per Luca. Io cerco di stare attenta. Non do troppo valore alle cose, volo basso, la butto sul ridere.



La rabbia serve, ma devi concentrarti di più, ok? Si è maestri del kung fu non per combattere, ma per esercitarsi nell’autodisciplina. Fissa sempre l’avversario.




Nel mondo della competizione o si vive o si muore, io sono cresciuto con questa filosofia.



Solo una mossa imprevista disorienta l’avversario.



L’essenza di un governo libero consiste in un controllo efficace delle rivalità.



Chi ritiene che la cattiveria aiuti a stare meglio, non fa altro che riflettere il peggio del nostro modo di vivere, quello dell’individualismo, del successo, della competizione, dove la bontà è colpevolmente confusa con la debolezza.


Potrebbero interessarti anche



I dati terrificanti ormai sono un’industria. Diverse ditte si trovano in competizione per vedere fino a che punto possono arrivare a farci paura.



L’ambizione è come l’amore, impaziente di ritardi e rivali



Avversario (s.m.). Un mascalzone che si permette di avere le nostre stesse aspirazioni.



Lo sforzo che uomini e donne mettono nella competizione è lo stesso.



Le ‪Olimpiadi‬ per me sono sempre state una competizione fuori dal tempo. Un’oasi di felicità ed entusiasmo fatta di scherma, atletica, nuoto, tuffi, box, judo, ciclismo, volley, canoa…



Abbiamo bisogno di libera competizione nelle menti.



Generalmente la regola è: più l’avversario è simpatico, meno sa giocare.



Fare una corsia, toccare il fondo della piscina e ritornare indietro senza avere uno scontro tra uomo e uomo… ho lasciato perdere: amo la competizione.



Gli scrittori e i politici sono naturalmente rivali. Entrambi i gruppi cercano di rendere il mondo a loro immagine; combattono per il possesso dello stesso territorio.



Chi è innamorato di sé, avrà nel suo amore almeno il vantaggio di non incontrare molti rivali.



Quando il cristianesimo cominciò la sua penetrazione nel mondo antico, incontrò la rivalità della religione di Mitra e per un po’ di tempo fu dubbia la vittoria tra le due divinità.



Non mi piace la parola avversario. Sono uscito dalla visione antagonista quando ho capito che non era mio diritto uccidere la gente. Ho accettato le regole.



Talora i nostri difetti sono i migliori avversari dei nostri vizi.



Giocando individualmente, giochi per l’avversario.



La competizione elettorale è la continuazione del tifo sportivo con altri mezzi.



La Nazionale è fatta con i migliori giocatori. Capita che su cinque bravi giochino solo uno o due, la rivalità c’è ed è la base per ottenere il meglio dai propri giocatori. Poi è l’allenatore a scegliere secondo il determinato momento.



Mio nonno mi disse una volta che ci sono due tipi di persone: quelli che fanno il lavoro e quelli che si prendono il merito. Mi disse di cercare di essere nel primo gruppo; ci sarà sempre molta meno competizione.



Le Olimpiadi sono una metafora meravigliosa della cooperazione mondiale: è il tipo di competizione internazionale che è sana e in buona salute; un gioco tra i paesi che rappresenta il meglio di ognuno di noi.



Guarda il tuo avversario negli occhi. Concentrati e fissalo.



Ho un grande rispetto dell’avversario al punto da tremare come una foglia prima dell’inizio di ogni competizione. Quando mancano dieci minuti all’incontro, mi sembra di ritornare all’esame di maturità. Provo la stessa angoscia.



Il laico ha sempre ragione, tranne quando tenta di imporre agli “avversari” di esserlo.



Il cinema è il modo più diretto per entrare in competizione con Dio.