Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sui Figli
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sul buddhismo

Frasi sul buddhismo. Trova decine di Frasi sul buddhismo con immagini da copiare e condividere.
Frasi sul buddhismo di Buddha, Dalai Lama, Thích Nhat Hanh

35

Nessuno ci salva, ma noi stessi. Nessuno può e nessuno potrebbe. Noi stessi dobbiamo percorrere il sentiero.



Cammina e tocca la pace di ogni istante. Bacia la terra con i tuoi piedi.




Imparare a lasciare andare dovrebbe essere appreso ancor prima di imparare ad ottenere. La vita dovrebbe essere toccata, non strangolata. Devi rilassarti, lasciare che a volte accada, e permettere agli altri di fluire con essa.



Perdi solo le cose a cui ti attacchi.


Potrebbero interessarti anche



Lasciar andare ci dà la libertà, e la libertà è l’unica condizione per la felicità. Se, nel nostro cuore, ci aggrappiamo ancora a qualsiasi cosa – rabbia, ansia o proprietà – non possiamo essere liberi.




Se impariamo ad aprire i nostri cuori, chiunque, compreso chi ci fa impazzire, può essere il nostro insegnante.



Ho letto sul buddismo, il suo insegnamento. Straordinario. L’insegnamento che è inutile far domande sull’eternità è bellissimo.



Se c’è una religione che potrebbe rispondere ai bisogni della scienza moderna, questa è il buddhismo.



Il cristianesimo aspira alla vita eterna, invece il buddhismo fugge da una possibilità eterna di reincarnazioni.



L’illuminazione nel Buddhismo è la categoria dominante che esprime ogni forma di passaggio e progresso morale. Ha diverse tappe, abbraccia tutta la vita morale ed esistenziale; non è un dono, ma frutto di una ricerca personale.




Praticando il buddhismo non aspettatevi di volare subito nel cielo, di attraversare la materia e conoscere l’avvenire. Lo scopo principale della pratica non è acquisire poteri miracolosi, ma dominare il proprio spirito.



La fede è molto importante nel buddhismo, è vero, ma la conoscenza lo è ancora di più.



Il segreto del buddhismo è quello di rimuovere tutte le idee, tutti i concetti, in modo che la verità abbia la possibilità di penetrare, di rivelare se stessa.



Tratta ogni momento come se fosse l’ultimo. Non prepararti per qualcos’altro.




Non indugiare sul passato; non sognare il futuro, concentra la mente sul momento presente.



Il “vuoto” del buddhismo zen è molto più pieno di quel che sembra.



L’attaccamento porta alla sofferenza.



Sii un’apertura attraverso cui l’universo guarda ed esplora se stesso.


Potrebbero interessarti anche



Domandarono al Buddha perché i suoi discepoli sembrassero sempre così allegri; la sua risposta fu: Non rimpiangono il passato né si preoccupano del futuro; vivono nel presente, ecco perché sono gioiosi.



In quanto buddista, dovrei sforzarmi di non sviluppare un attaccamento eccessivo al buddismo, perché comprometterei la mia capacità di apprezzare il valore delle altre fedi.



Non creare sofferenza, fare del bene e purificare la mente, queste sono le regole del Buddhismo.



Il buddhista raggiunge il distacco e la serenità più sicuramente del cristiano.



Il buddhismo non si occupa di Dio o della vita dopo la morte. Si occupa della disciplina della mente.



La Via non è nel cielo; la Via è nel cuore.



Alla base del buddhismo c’è la compassione che non è pietas, ma è togliere sofferenza e dare gioia.



Se io dovessi scegliere tra Buddhismo e Pace, sceglierei la pace.



Lo stato illuminato è già dentro di noi… dobbiamo solo svilupparlo.



La ricerca al di fuori di te è Samsara (il mondo). Cercare dentro di te porta al Nirvana.



Ciò che è impermanente è dolore; ciò che è dolore è non-io. Ciò che è non-io non è mio, io non sono quello, quello non è me.



Tutto il buddhismo è basato sulla possibilità di liberarsi dalla sofferenza, di liberarsi dal sé.



La natura del Buddha è in te, ovunque nel tuo corpo, nelle tue cellule.



Apprendere il Buddhismo è apprendere se stessi; apprendere se stessi è dimenticare sé stessi. Dimenticare se stessi è essere risvegliato alla Realtà. Risvegliarsi alla realtà è lasciar cadere il proprio corpo-mente e il corpo-mente degli altri.



La grande idea del buddhismo è la rinuncia. E devo dire che quando mi guardo attorno vedo ben poca gente che sia capace di rinuncia.



È una delle glorie del buddhismo fare sempre appello alla ragione e alla scienza e non la fede cieca o all’autorità.



Ricordate quelle splendide parole di Buddha: “I monaci e i discepoli non devono accettare le mie parole per rispetto, ma devono analizzarle come un orefice analizza d’oro – tagliando, limando, levigando, fondendo”. Quando vi comportate in questo modo, significa che state ascoltando. Avete fatto, allora, un grande passo avanti verso il risveglio.



Lo scopo di una rinascita nel buddismo è quello di adempiere a compiti che non sono stati soddisfatti in una vita precedente. Perciò rinascerò in un posto dove tutto questo sarà più facile. Di sicuro sarà in un Paese libero e non in Tibet.



Quel che mi è sempre piaciuto del buddhismo è la sua tolleranza, l’assenza del peccato, la mancanza di quel peso sordo che noi occidentali, invece, ci portiamo sempre dietro e che è in fondo la colla della nostra civiltà: il senso di colpa.



La compassione non è una questione religiosa, è una questione umana, non è un lusso, è essenziale per la nostra pace e stabilità mentale, è essenziale per la sopravvivenza umana.



Diventare vegetariani è il modo più efficace di combattere il riscaldamento globale. I praticanti buddisti hanno praticato il vegetarianismo nel corso degli ultimi 2000 anni. Noi siamo vegetariani con l’intento di nutrire la nostra misericordia verso gli animali. Ora sappiamo anche che mangiamo vegetariano per proteggere la terra.



Se l’intero universo può essere trovato nel nostro corpo e nella nostra mente, è qui che dobbiamo fare le nostre domande. Tutti abbiamo le risposte dentro di noi, non ci siamo ancora messi in contatto con esse.