Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi di Sun Tzu

Frases de Sun Tzu

0

  • Veloce come il vento, gentile come la foresta, feroce come il fuoco, irremovibile come la montagna.


  • I guerrieri vittoriosi prima vincono e poi vanno alla guerra, mentre i guerrieri perdenti prima vanno alla guerra e poi cercano di vincere.


  • Ottenere cento vittorie su cento battaglie non è il massimo dell’abilità: vincere il nemico senza bisogno di combattere, quello è il trionfo massimo.


  • I comandanti che rispondono al bene del popolo sono eseguiti; quelli che non rispondono al bene del popolo sono ignorati. Quando c’è armonia fra governanti e sudditi i comandi sono accolti con soddisfazione.


  • Se conosci il nemico e conosci te stesso, non devi temere i risultati di cento battaglie.


  • L’arte suprema della guerra è quella di sottomettere il nemico senza combattere.


  • Se ho udito di azioni maldestre riuscite grazie alla rapidità, mai ho visto riuscire un’abile operazione che fosse anche prolungata.


  • Se adottiamo un punto di vista corretto, possiamo tenere sotto controllo vaste distanze, per quanto limitata sia la nostra persona.


  • Il conflitto è componente integrante della vitaumana, si trova dentro di noi e intorno a noi.


  • Con ordine, affronta il disordine; con calma, l’irruenza. Questo significa avere il controllo del cuore.


  • Veloce come il vento, lento come una foresta, assali e devasta come il fuoco, sii immobile come una montagna, misterioso come lo yin, rapido come il tuono.


  • Chi, in cento battaglie riporta cento vittorie, non è il più abile in assoluto; al contrario, chi non dà nemmeno battaglia, e sottomette le truppe dell’avversario, è il più abile in assoluto.


  • Chi è abile nel creare lo straordinario è Infinito come il cielo e la terra, Inesauribile come il Fiume Giallo e l’oceano.


  • La vera vittoria è la vittoria sull’aggressione, una vittoria che rispetti l’umanità del nemico rendendo così inutile un ulteriore conflitto.


  • Per quanto profonda sia la nostra saggezza individuale, essa non inciderà sul mondoreale, a meno che non si allei a qualche sorta di potere.


  • Una guida coerente permette agli uomini di sviluppare la fiducia che il loro ambiente sia onesto e affidabile, e che valga la penacombattere per esso.


  • Quando le ricchezze si esauriscono, il popolo è immancabilmente oppresso da pesanti tassazioni.


  • Al mattino presto, il morale è più alto. Durante il giorno s’abbassa. A sera i pensieri volano a casa.


  • La distruzione lascia solamente devastazione non solo per gli sconfitti, ma anche per i conquistatori.


  • Un risultato superiore consiste nel conquistare intero e intatto il paesenemico. Distruggerlo costituisce un risultato inferiore.


  • Chi parla con deferenza ma aumenta i suoi preparativi avanzerà. Uno che parla con bellicosità ed avanza dovrà ritirarsi in fretta.


  • Con l’ordine affronta il disordine. Con la calma affronta l’irruenza. Questa è l’arte di padroneggiare la mente.


  • Attendi vicino al campo di battaglia chi è ancora lontano. Attendi riposato chi si sta affaticando. Attendi ben sazio chi giunge affamato. Questa è l’arte di padroneggiare la forza.


  • Se non conosci il nemico, ma conosci soltanto te stesso, le tue possibilità di vittoria saranno pari alle tue possibilità di sconfitta.


  • Se non conosci te stesso, né conosci il tuo nemico, sii certo che ogni battaglia sarà per te fonte di pericolo gravissimo.


  • Non bisogna organizzare i propri piani in base a ciò che il nemico potrebbe fare, ma alla propria preparazione.


  • Soltanto coloro che calcolano molto vinceranno; coloro che calcolano poco non vinceranno e tanto meno vinceranno coloro che non calcolano affatto.


  • Le opportunità si moltiplicano mentre vengono colte.


  • Il meglio del meglio non è vincere cento battaglie su cento bensì sottomettere il nemico senza combattere.


  • La strategia è la via del paradosso. Così, chi è abile, si mostri maldestro; chi è utile, si mostri inutile. Chi è affabile, si mostri scostante; chi è scostante, si mostri affabile.


  • Gli esperti [nell’arte] del combattere inducono gli altri [a fare la prima mossa], e non vengono indotti a farla.


  • In un terreno aperto non ti accampare. In una zona di confine stringi alleanze. In una zona crocevia non restare. In un terreno chiuso elabora strategie. In un terreno di morte combatti.


  • Tutti possono vedere la mie tattiche, nessuno può conoscere la mia strategia.


  • Cerca di anticipare i piani del nemico, e individua i suoi punti forti e deboli: potrai decidere quale strategia usare per avere successo, e quale no.


  • Fondamentale in tutte le guerre è lo stratagemma.


  • La strategia si fonda sull’astuzia; è messa in moto dalla prospettiva di un guadagno; è analitica o sintetica, a seconda delle trasformazioni del nemico.


  • Quando sei capace, fingi di essereincapace. Quando sei attivo, fingi di essere inattivo. Quando sei vicino, fingi di essere lontano. Quando sei lontano, fingi di essere vicino.


  • Se vuoi attaccare in un punto vicino, simula di dover partire per una lunga marcia; se vuoi attaccare un punto lontano, simula di essere arrivato presso il tuo obbiettivo.


  • E' di suprema importanza sconvolgere la strategia del nemico, in secondo luogo spezzare le sue alleanze, in terzo luogo attaccare il suo esercito. La scelta peggiore è assediare le città fortificate.


  • Se chi è in minoranza persevera, determina la vittoria di un nemico più numeroso.