Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sugli Abbracci
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sulla Calunnia
Frasi sul tradimento
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sulla Timidezza

La timidezza è qualcosa che può riguardarci tutti e qui abbiamo messo insieme una serie di frasi per esprimere quella sensazione.
Frasi sulla Timidezza di Roberto Gervaso, Ralph Waldo Emerson, Federico De Roberto

0

  • Il fiore dal profumo più dolce è timido e umile.



  • La felicità odia i timidi.




  • La timidezza è composta dal desiderio di piacere e dalla paura di non riuscirci.



  • La spontaneità è una posa difficilissima da tenere.


  • Potrebbero interessarti anche



  • Non è mai troppo tardi per essere ciò che avresti voluto essere.




  • Il guscio si deve rompere prima che l’uccello possa volare.



  • Il primo sintomo del vero amore in un giovane è la timidezza; in una ragazza, l’audacia.



  • Fa ciò che senti giusto nel tuo cuore, poiché verrai criticato comunque. Sarai dannato se lo fai, dannato se non lo fai.



  • Non vorrei mai offendere nessuno, ma sono così stupidamente timida che spesso sembro fredda e indifferente, quando invece sono solo trattenuta dalla mia naturale goffaggine.



  • Così tante persone sono chiuse dentro di sé come scatole, eppure si aprirebbero, in modo piuttosto meraviglioso, se solo tu ti interessassi a loro.




  • Non siate troppo timidi e schizzinosi a proposito delle vostre azioni. Tutta la vita è un esperimento. E più esperimenti fate e meglio è.



  • La casa è dove il cuore può ridere senza timidezza.



  • Ero l’essere umano più timido mai inventato, ma dentro di me c’era un leone che non sarebbe rimasto in silenzio.



  • È nobile essere timido, illustre non saper agire, grandioso non avere attitudine alla vita.




  • È meglio fallire nell’originalità che avere successo nell’imitazione.



  • Non perdere coraggio nel considerare le tue imperfezioni, ma dedicati a corregerle, e ogni giorno ricomincia il tuo compito.



  • Credi in te stesso. Diventa il tipo di persona che sarai felice di vivere per tutta la tua vita.



  • Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara.


  • Potrebbero interessarti anche



  • La timidezza, fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore.



  • Il modo per superare la timidezza è diventare così assorto in qualcosa che da dimenticare di avere paura.



  • Ricorda sempre che non solo hai il diritto di essere un individuo, hai l’obbligo di esserlo.



  • Non trasformare i tuoi pensieri nelle tue prigioni.



  • Il momento della crisi è arrivato e devo affrontarlo. Le mie vecchie paure, la mia diffidenza, la mia timidezza, il mio senso disperato di inferiorità, ora devono essere conquistati e messi da parte. Se fallisco adesso, fallirò per sempre.



  • Non celare i tuoi talenti, sono fatti per essere utilizzati. Che cos’è una meridiana nell’ombra?



  • Per essere felici, non dobbiamo preoccuparci troppo degli altri.



  • Il successo è timido: non verrà fuori mentre stai guardando.



  • Uno è sempre mezzo pazzo quando intimidito delle persone.



  • La timidezza è timore d’esser giudicato male.



  • Il mio male peggiore è di non riuscire mai a dimenticare la mia presenza metafisica nella vita. Di qui, la timidezza trascendentale che terrorizza tutti i miei gesti, che toglie a tutte le mie frasi la linfa della semplicità, dell’emozione diretta.



  • Nella timidezza non c’è meno paura che orgoglio.



  • La timidezza è un meccanismo di difesa contro il pericolo di venir respinti nell’incontro, di venir svalutati dal rifiuto.



  • La timidezza possiede una strana componente di narcisismo, una convinzione che come appariamo e come agiamo sia davvero importante per gli altri.



  • La timidezza è un difetto che è rischioso rimproverare alle persone che vogliamo correggere.



  • I timidi non hanno meno amor proprio che gli arroganti; anzi più, o vogliamo dire più sensitivo; e perciò temono: e si guardano di non pungere gli altri, non per istima che ne’ facciano maggiore che gl’insolenti e gli arditi, ma per evitare d’esser punti essi, atteso l’estremo dolore che ricevono da ogni puntura.



  • È così timido che, quando suona alla porta, spera che nessuno gli apra.



  • Sono così timido, ma così timido che do del lei anche alla biancheria più intima!



  • C’è gente così timida che; quando ti chiede scusa, teme di farti un torto.



  • La timidezza è stata il flagello di tutta la mia vita; pareva ottenebrarmi persino i sensi, legarmi la lingua, annebbiarmi i pensieri, sconvolgere la mia espressione. Ero meno soggetto a tali manchevolezze dinanzi alle persone d’ingegno che non dinanzi agli sciocchi, poiché speravo che quelli mi capissero, e questo mi rassicurava.



  • Parlare molto di sé può anche essere un sistema per nascondersi.



  • Non essere troppo timido e schizzinoso riguardo alle tue azioni. Tutta la vita è un esperimento.