Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi di Luciano De Crescenzo

Frases de Luciano De Crescenzo

0

  • In ogni storia d’amore c’è sempre uno che si annoia e uno che soffre.


  • Per farsi un amico ci vuole quasi una vita. Bisogna essere stati poveri insieme e qualche volta felici.


  • Tre caffè al giorno costano quello che costano. Forse ce li dovrebbe passare la mutua.


  • «Preferirei morire piuttosto che provare del piacere!». FEDONE: Quello è sempre stato un esaltato.


  • Nella vita per ogni sorriso che ti risparmi c'è almeno un sorriso che ti perdi.


  • La gioventù, la maturità e la vecchiaia sono tre periodi della vita che potremmo ribattezzare “rivoluzione, riflessione e televisione”.


  • In ogni storia d’amore c’è sempre uno che si annoia e uno che soffre. Il fatto è che ci s’innamora contemporaneamente e ci si disinnamora in tempi diversi.


  • Fra lo stress e la noia preferisco lo stress.


  • Il saggio non nega e non afferma, non si esalta e non si abbatte, non crede né all’esistenza di Dio, né alla sua inesistenza. Il saggio non ha certezze, ha solo ipotesi più o meno probabili.


  • Augurati di avere incertezze sulla persona a cui tieni.


  • “Solo gli imbecilli non hanno dubbi”; “Ne sei sicuro?”; “Non ho alcun dubbio!”


  • Più che ambire al titolo di dottore, ognuno cerchi di guadagnarsi almeno quello di egregio


  • Quando hai paura di qualcosa, cerca di prenderne le misure e ti accorgerai che è poca cosa.


  • Mia madre m’insegnò l’anticonsumismo più intransigente: invece del «Nulla si crea e nulla si distrugge», lei praticava il «Nulla si compra e nulla si butta via».


  • Il potere non sazia, anzi è come una droga e richiede sempre dosi maggiori.


  • Oggi il settanta per cento dell’umanità muore di fame… e il restante trenta per cento fa la dieta.


  • Abbiamo un cuore e una memoria troppo piccoli per contenere molti affetti e contatti.


  • Sono avaro e per non farmene accorgere mi sto rovinando. Ogni volta che vado a pranzo con degli amici voglio essere sempre io quello che paga per tutti.


  • Io non sono avaro, solo pidocchioso. A Napoli si chiamano pidocchiosi tutti quelli che soffrono nello spendere cifre alquanto modeste. Magari sopra i cinquemila euro non ci fanno caso, ma sotto i cinquanta euro soffrono come bestie.


  • Non a caso Caos è l’anagramma di Cosa o Caso.


  • Il Dubbio, mio buon amico, è una divinità che bussa con gentilezza alla tua porta e chiede di essere ascoltata.


  • Il potere piace proprio perché suscita invidia.


  • Spesso mi sono chiesto se il «benpensante» è anche uno che pensa. In realtà non pensa affatto, anche perché, a forza di pensarla come la pensano gli altri, gli si è atrofizzato il cervello. Più che ambire al titolo di dottore, ognuno cerchi di guadagnarsi almeno quello di egregio [da ex gregis = fuori dal gregge] e di pensare con il proprio cervello.


  • La stupidità è il motore del mondo. I politici, gli uomini di marketing, i religiosi, i personaggi dello spettacolo, campano tutti, chi più chi meno, sulla stupidità umana.


  • Napoli è la terra delle cose fatte fino ad un certo punto. La produttività può essere fatale come l’ignavia.


  • I vecchi che possiedono il senso dell'umorismo hanno diritto al trenta percento di sconto sull'età.


  • La Libertà per i cinici, intesa come Bene Supremo dell'Anima, è raggiungibile solo attraverso l'autosufficienza.


  • La Libertà per i cinici, intesa come Bene Supremo dell'Anima, è raggiungibile solo attraverso l'autosufficienza.


  • Molti studiano come allungare la vita quando invece bisognerebbe allargarla.


  • Spesso il vivere a lungo non è un lungo vivere ma un lungo morire.


  • La vita potrebbe esseredivisa in tre fasi: Rivoluzione, Riflessione e Televisione. Si comincia con il voler cambiare il mondo e si finisce col cambiare i canali.


  • I vecchi che possiedono il senso dell'umorismo hanno diritto al trenta percento di sconto sull'età.


  • Dubitare è forse la sola maniera di procedere che spinge alla conoscenza.


  • Al Niente preferisco l'Inferno, se non altro per la conversazione.


  • La saggezza altro non è che il buon senso, ovvero l’esatta conoscenza delle cose della vita, laddove l’idealismo rappresenta l’irresistibile voglia di credere in un futuro migliore.


  • La solitudine è un accrescitivo, è una lente d’ingrandimento: se stai male e sei solo, stai malissimo, se stai bene e sei solo, stai benissimo.


  • Chi possiede delle certezze d’acciaio è convinto di sapere tutto, e dunque inaridisce la propria voglia di apprendere.


  • Vivere vuol dire acchiappare l'istante giusto con la giusta disposizione d'animo, restando dappertutto uno straniero.


  • Stare fermi e non fare altro che pensare, vuol dire anche crescere.


  • I sorsi di caffè napoletano: brevi, gustosi, ma capaci di salire nelle vicinanze del cervello e fargli un po’ di sano solletico.