Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sui Figli
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi di Alda Merini

Frases de Alda Merini

È stata una poetessa, aforista e scrittrice italiana.

7

  • La miglior vendetta? La felicità. Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice.


  • Rifiuterò sempre il premio Nobel perché in Svezia fa freddo.


  • A me piacciono gli anfratti bui delle osterie dormienti, dove la gente culmina nell’eccesso del canto, a me piacciono le cose bestemmiate e leggere, e i calici di vino profondi, dove la mente esulta, livello di magico pensiero.


  • Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta.


  • Quelle come me sono quelle che, nell’autunno della tua vita, rimpiangerai per tutto ciò che avrebbero potuto darti e che tu non hai voluto.


  • Io sono con te in ogni maledetto istante che ci vuole dividere e non ci riesce.


  • Amarti è stato come conficcare una stella nel vetro di una finestra.


  • Quando gli altri ti capiscono nel modo sbagliato, non perdere tempo a giustificarti, volta pagina e goditi la vita, perché chi ti conosce bene non ti fraintende mai.


  • Io mi accontento di essere serena nel tempo; la felicità sono attimi, e quando arrivano me li prendo senza esitare.


  • Ciò che nella vita rimane, non sono i doni materiali, ma i ricordi dei momenti che hai vissuto e ti hanno fatto felice. La tua ricchezza non è chiusa in una cassaforte, ma nella tua mente. È nelle emozioni che hai provato dentro la tua anima.


  • La mia vita è stata bella perché l’ho pagata cara.


  • Non mettetemi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto. Chiudo gli occhi, mi scosto di un passo. Sono altro. Sono altrove.


  • La vita: una lacrima che nessuno asciuga, un vuoto di presente.


  • L’amore è vivere duemila sogni fino al bacio sublime.


  • Chi decide chi è normale? La normalità è un’invenzione di chi è privo di fantasia.


  • Poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l’arma ma non spari, perché di colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla.


  • Certa gente non è cattiva. È Infelice.


  • Nessuno vuole questo mio straccio di umanità che è stato percosso da tutti i lati


  • Il grado di libertà di un uomo si misura dall’intensità dei suoi sogni.


  • Non ho paura della morte, ma ho paura dell’amore.


  • Appartenere a qualcuno significa entrare con la propria idea nell’idea di lui o di lei e farne un sospiro di felicità


  • Quelle come me tendono la mano ed aiutano a rialzarsi, pur correndo il rischio di cadere a loro volta.


  • Ci si abbraccia per ritrovarsi interi.


  • La depressione è un discorso puro sulla creatività.


  • Sei la finestra a volte verso cui indirizzo parole di notte, quando mi splende il cuore.


  • L'uomo impara sempre a vivere quando è troppo tardi.


  • Amore mio, ho sognato di te come si sogna della rosa e del vento.


  • Amare un giovane è come sfidare Dio.


  • Si va in manicomio per imparare a morire.


  • Amo i colori, tempi di un anelito inquieto, irrisolvibile, vitale, spiegazione umilissima e sovrana dei cosmici “perché” del mio respiro.


  • E bastava una inutile carezza a capovolgere il mondo.


  • Io amo ciò che non si dice.


  • Io amo ciò che non si dice.


  • In amore sono una donna ustionata.


  • Durante le estasi ci si denuda per vedere l’assoluto.


  • La follia è saltare sul tappeto della ragione.


  • Passo intere giornate a pensare cos’è il dubbio.


  • Anche la follia merita i suoi applausi.


  • La gente quando non capisce, inventa. E questo è molto pericoloso.


  • L’uomo opera in se stesso come il più saggio dei mentitori.