Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Calunnia
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sulla Sincerità
Frasi sui Figli
Frasi sul tradimento
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sulle persone Negative
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi sull’università

Frasi sull’università. Trova decine di Frasi sull’università con immagini da copiare e condividere.
Frasi sull’università di Papa Paolo VI

0

L’università non è preparazione per la vita, è già la vita.



L’istruzione è cosa ammirevole ma ogni tanto ci farebbe bene ricordare che non si può mai insegnare quel che veramente vale la pena di conoscere.




[L’Università] è una sede della sapienza, una luce del mondo, un ministero della fede, un’Alma Mater della generazione nascente.



Soprattutto oggi, chi sa essere ambizioso, investe su se stesso e sulla propria istruzione, ha l’atteggiamento giusto.


Potrebbero interessarti anche



Il buonsenso esiste a dispetto, e non a causa, dell’istruzione.




L’università è una serie di individui tenuti insieme da una comune lamentela per i parcheggi.



L’istruzione arriva fino ad un certo punto, poi è una questione di biologia. Di biologia e di destino.



L’Università è la maggiorità intellettuale!



L’istruzione costa denaro, ma anche l’ignoranza.



Era questo, l’università: credere che ti saresti aperta sull’universo e non incontrare nessuno.




L’istruzione non è un problema. L’istruzione è un’opportunità.



Ho visto al tempo mio cento artigiani, cento contadini, più saggi e più felici di molti rettori d’università.



L’istruzione è l’investimento che la nostra generazione fa nel futuro.



L’istruzione è l’arte di rendere l’uomo etico.




L’istruzione formale è un vantaggio importante, tuttavia essa non è una garanzia di successo, né la sua assenza è un handicap fatale.



Il dubbio è l’unico mistero a cui si crede ancora all’Università.



L’università è un investimento su se stessi. E, insieme alla scuola pubblica, resta l’ultimo grande frullatore sociale, capace di mescolare redditi, censo e geografia. Se si ferma, siamo spacciati.



L’Università ha talora considerato i rapporti con il mondo produttivo se non proprio contaminanti quantomeno rischiosi.


Potrebbero interessarti anche



Le università sono il luogo principe per irrobustire la cultura del nostro Paese, per evitare che si perda il senso del passato e si abbandoni la prospettiva del futuro, la consapevolezza e la responsabilità di costruire il futuro.



L’istruzione troppe volte è in contrasto col senso comune; un surrogato del vero sapere.



Nelle università l’attività didattica è inscindibile dall’attività di ricerca, affinché l’insegnamento sia contemporaneamente in grado di seguire l’evolversi dei bisogni e le esigenze sia della società sia della conoscenza scientifica.



E poi l’Università, un concentrato di deliri, Zecca di libri falsi, anticamera dell’inferno tecnico, martello di orizzonti ciechi…



Con la formazione e l’istruzione diffusa si può instaurare un circolo virtuoso tra arte e cultura.



Odio quella frase “L’università non è il mondo reale “. Perché, forse una fabbrica di aerei è più reale di una università?



Quasi tutti i lavori accademici sono fatti per annoiare, impressionare, fornire credibilità, intimidire persino, essere presentati a convegni, ma non per essere letti tranne che da creduloni (o da detrattori) o, peggio ancora, da dottorandi.



Istruzione: Quella dote che spiega al saggio e nasconde allo stolto i motivi della loro incapacità di capire.



Il sapone e l’istruzione non hanno effetti rapidi come un massacro, ma a lungo andare sono più micidiali.



Lo scopo dell’università, per il singolo studente, è di eliminare il bisogno dell’università nella sua vita; il compito è di aiutarlo a diventare un uomo che si istruisce da solo.



La lista delle prime 20 persone più ricche del mondo è fatta quasi tutta di “dropout”, ex ragazzi buttati fuori dalla scuola superiore o dall’università.





Nella maggior parte dei laboratori universitari il compito degli specializzandi è quello di fare esperimenti e scrivere articoli destinati a far progredir la carriera del docente responsabile.



Un’università dovrebbe essere un luogo di luce, di libertà e di studio.



Nelle Università italiane le materie di insegnamento da meno di mille sono salite negli ultimi anni a diecimila. La cultura non si è accresciuta di dieci volte: si è semplicemente frazionata dieci volte di più.



Senza la defiscalizzazione la cultura non andrà avanti e così l’istruzione.



L’istruzione è ciò che resta dopo che uno ha dimenticato tutto quello che ha imparato a scuola.





L’Ufficio Orientamento delle Università è quella struttura complessa che garantisce allo studente di non smarrirsi nel proprio percorso di studi, all’interno di un ateneo che ha perso la bussola.



Penso che tutti dovrebbero andare all’università e prendere una laurea e poi passare sei mesi come barista e sei mesi come tassista. Allora saremmo veramente istruiti.



[L’Università è] Un luogo di comunicazione e di circolazione del pensiero attraverso le relazioni personali, in un territorio molto esteso.



L’università americana è una fucina d’innovazioni perché incoraggia gli studenti a pensare autonomamente, a rimettere in discussione l’autorità accademica e la scienza esistente.