Temi

Frasi sulla Delusione
Frasi sul Rispetto
Frasi sulla Falsa Amicizia
Frasi sulla Tristezza
Frasi sull’opportunismo
Frasi sugli Abbracci
Frasi sulla Calunnia
Frasi sulla Cattiveria
Frasi sulla Sincerità
Frasi sulla delusione d’amore
Frasi sull'Indifferenza
Frasi sul tradimento
Frasi sui Figli
Frasi sul Comportamento
Frasi sulle persone Negative
Frasi sulle Persone False
Frasi sul Silenzio
Frasi sulla Dignità
Frasi sull'Egoismo
Frasi sulla Pazienza
Autori
×

Frasi di Benito Mussolini

Frases de Benito Mussolini

0

  • La libertà non è un diritto: è un dovere. Non è una elargizione: è una conquista. Non è una uguaglianza: è un privilegio.


  • Il lavoratore che assolve il dovere sociale senz’altra speranza che un pezzo di pane e la salute della propria famiglia, ripete ogni giorno un atto di eroismo.


  • Le fedi che sorgono sono necessariamente intransigenti, mentre sono transigentissime le fedi che declinano e muoiono.


  • Chi vuol governare, deve imparare a dir: no.


  • La geniale invenzione nasce quasi sempre nel cervello dell’uomo isolato, ma solo l’opera tenace di pazienti ricercatori, con mezzi larghi ed adatti, può efficacemente svilupparla ed utilizzarla.


  • È questa un altra giornata di decisioni solenni nella storia d’Italia e di memorabili eventi, destinati ad imprimere un nuovo corso nella storia dei continenti.


  • Improntare il giornale a ottimismo, fiducia e sicurezza nell’avvenire. Eliminare le notizie allarmistiche, pessimistiche e deprimenti.


  • Sposi della vita, amanti della morte.


  • Il Mondo, me scomparso, avrà bisogno ancora dell’Idea che è stata e sarà la più audace, la più originale e la più mediterranea ed europea delle idee.


  • Non bisogna essere preparati alla guerra domani, ma oggi.


  • Il tradito potrà anche essere un ingenuo, ma il traditore rimarrà sempre un infame!


  • Quando la mia stella brillava io bastavo per tutti, adesso che sta svanendo tutti non basteranno a me.


  • Pochi sono coloro – eroi o santi – che sacrificano il proprio io sull'altare dello Stato. Tutti gli altri sono in stato di rivoltapotenziale contro lo Stato.


  • Quando mancasse il consenso, c'è la forza.


  • Regimi democratici possono essere definiti quelli nei quali, di tanto in tanto, si dà al popolo l'illusione di esseresovrano.


  • La democrazia è un regime senza re infestato da molti re che sono spesso più esclusivi, tirannici, e distruttivi di uno, se è un tiranno.


  • Chi si ferma è perduto.


  • La poltrona e le pantofole son le rovine dell'uomo.


  • Popoli che sorgono o risorgono sono imperialisti, popoli che muoiono sono rinunciatari.


  • Rinunziare alla lotta significa rinunciare alla vita.


  • Vivere è la lotta, il rischio, la tenacia.


  • Bisogna volere, fortemente volere! Solo con questa potenza di volontà potremo superare ogni ostacolo.


  • Il Fascismo non conosce idoli, non adora feticci: è già passato e, se sarà necessario, tornerà ancora tranquillamente a passare sul corpo più o meno decomposto della Dea Libertà.


  • I popoli che non amano portare le proprie armi finiscono per portare le armi degli altri.


  • Quando mancasse il consenso, c'è la forza.


  • La libertà non è un fine; è un mezzo.


  • Più che guardare al passato siamo sempre intenti verso il futuro.


  • Meglio il pianto di una sconfitta che la vergogna di non aver lottato.


  • Al popolo non resta che un monosillabo per affermare e obbedire. La sovranità gli viene lasciata solo quando è innocua o è reputata tale, cioè nei momenti di ordinaria amministrazione.


  • Quando mancasse il consenso, c'è la forza.


  • Regimi democratici possono essere definiti quelli nei quali, di tanto in tanto, si dà al popolo l'illusione di esseresovrano.


  • Il credo del fascista è l'eroismo, quello del borghese l'egoismo.


  • La giustizia senza la forza sarebbe una parola priva di significato.